Logo progetto RIMEIl progetto RiMe – Riparazione Mediazione, finanziato grazie ai fondi stanziati in base alla Legge 285/97 è il risultato di una co-progettazione del Comune di Milano (Centro per la Giustizia Riparativa e la Mediazione Penale) con l’ATI, formata da DIKE Cooperativa per la Mediazione del Conflitti (Capofila) e dai partner Cooperativa sociale Tuttinsieme, Cooperativa sociale Spazio Aperto Servizi, Cooperativa sociale A&I, Cooperativa sociale Codici, Associazione Shareradio.
Il Progetto coinvolge 30 scuole secondarie milanesi, di primo e secondo grado, per promuovere la cultura riparativa e il suo concreto utilizzo in situazioni di conflitto. Queste le attività:

  • Sportello di consulenza educativo/pedagogica e di mediazione dei conflitti con un operatore che offre ascolto a studenti, genitori e insegnanti in situazioni di conflitto
  • Percorsi di mediazione attivati su segnalazione dello sportello o tramite invio diretto da parte della scuola, rivolti sia alle parti in conflitto sia eventualmente all’intero gruppo classe
  • Percorsi di accompagnamento educativo alla riparazione rivolti a singoli studenti o a intere classi e che potranno essere attivati prima, durante o dopo l’applicazione di sanzioni disciplinari
  • Creazione di quattro scuole riparative pilota nelle quali formare alla peer mediation un gruppo di studenti, un gruppo di insegnanti e genitori perché possano dar vita all’interno della scuola a uno spazio di mediazione autogestito
  • Laboratori per studenti nei quali stimolare una riflessione sui comportamenti e i vissuti relativi al conflitto attraverso l’utilizzo di tecniche teatrali, partendo dai bisogni concreti di ogni classe coinvolta
  • Laboratori per gli insegnanti nei quali approfondire la riflessione sulle tematiche del conflitto e della mediazione, attraverso l’utilizzo di tecniche teatrali
  • Interventi di consulenza per i consigli di classe sulla gestione delle dinamiche del gruppo classe, con l’obiettivo di condividere con gli insegnanti strategie di intervento efficaci;

Alcune azioni di progetto saranno narrate e documentate grazie all’accompagnamento degli operatori di Shareradio.