Parte mercoledì 21 aprile l'edizione 2021 del Festival dei Diritti Umani, tutta in versione on line.  Pensata per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado è però fruibile anche dagli studenti degli ultimi due anni delle scuole secondarie di primo grado.  Quest'anno ci si occupa di algoritmocrazia, una parola complicata che spiega l’impatto sui diritti umani delle nuove tecnologie e degli strumenti informatici che usiamo tutti quotidianamente. Con l’iscrizione, gratuita, al Festival dei Diritti Umani si ottiene l’accesso ai podcast A Scuola di Diritti Umani, dieci episodi di taglio storico-civile e di attualità che possono essere utilizzati come supporto all’educazione civica. I podcast raccontano le storie di attiviste e attivisti delle battaglie per i diritti umani. Qui per informazioni e iscrizioni